Consigli del mese

Home / I consigli dell’esperto / Consigli del mese

I consigli del mese di Giugno

I lavori del mese

Giugno è il mese dei colori, la gran parte delle piante sono in fiore o hanno già preparato i boccioli, è quindi fondamentale garantire il giusto grado di umidità e le giuste dosi di concime.

Concimazione

Nella gran parte del giardino avremo, già in marzo-aprile sparso del concime a lenta cessione, o dello stallatico, che continuano nel tempo a mantenere costante la quantità di sostanze minerali contenute nel terreno; per le piante in vaso, o comunque per tutte le piante che non avete concimato, sarà importante fornire del fertilizzante mescolandolo all’acqua delle annaffiature, ogni 12-15 giorni.

Irrigazione

Le annaffiature dovranno essere regolari, soprattutto se le temperature sono molto alte ed il clima asciutto; evitate di annaffiare il giardino nelle ore più calde del giorno, preferite il primo mattino, o la sera, in modo da evitare che le vostre annaffiature evaporino rapidamente sotto il sole cocente. Anche il prato andrà annaffiato, in modo regolare ed abbondante e soprattutto se è di nuovo impianto. Le alte temperature e le molte ore di insolazione rendono rapida e costante l’evaporazione, soprattutto per quanto riguarda le piante coltivate in vaso; ricordate quindi che non serve annaffiare ogni giorno, se fornite poca acqua, che evapora rapidamente. Un’annaffiatura corretta in giugno viene fornita anche solo ogni due giorni, però viene effettuata bagnando a fondo il terreno, soprattutto quello contenuto nei vasi; se i vasi risultano molto asciutti potete addirittura immergerli in un secchio d’acqua, per permettere al pane di substrato attorno alle radici di reidratarsi completamente. In giardino, dopo aver annaffiato, dovreste poter trovare l’acqua ad una profondità di circa 15-20 cm; se così non è, nell’arco di poco tempo il terreno tornerà secco ed asciutto, lasciando le radici delle vostre piante in un clima arido. Ricordate di annaffiare in giugno anche le succulente, lasciando che il terreno asciughi completamente tra un’annaffiatura e l’altra.

Potature

Il grosso delle potature sono già state effettuate, ricordate però che le siepi, i rampicanti e le rose vanno potati con regolarità; quindi cimate i rami delle rose che portano fiori appassiti e accorciate i rami di siepi e rampicanti che si sono sviluppati eccessivamente. Evitate di potare le piante in modo massiccio, soprattutto nelle giornate più calde: la perdita di linfa dalle ferite sommata alla siccità esterna potrebbe essere deleteria per le piante.

Trattamenti

Per quanto riguarda i trattamenti antiparassitari c’è da dire che giugno non è il mese ideale visto che le piante sono in piena fioritura e che le temperature sono elevate. Nel caso che il trattamento si renda necessario, si abbia l’accortezza di farlo durante le ore serali.

Per maggiori informazioni:

Scarica la brochure completa